AREA DISaBILI

PARCO ARCHEOLOGICO DIDATTICO FRANCAVILLA MARITTIMA

Il Parco archeologico didattico di Francavilla si propone di promuovere il turismo nel territorio con le caratteristiche della sostenibilità e della promozione sociale e culturale.

In particolare per l’accoglienza dei soggetti disabili, la gestione del Parco punta ad un turismo sostenibile in grado di assicurare i servizi essenziali ai visitatori con problemi di deambulazione, ipovedenti e non udenti attraverso percorsi mirati in grado di far vivere il parco a tutte le categorie di utenza.

Sebbene le caratteristiche geo-topografiche del sito ed i vincoli di tipo archeologico rendano difficile una piena conoscenza e percorribilità del sito a soggetti con handicap fisico, si attiveranno tutte le possibilità ed i percorsi di visita e di esperienza laboratoriale per offrire percorsi esperienziali agli utenti disabili in una prospettiva di continua implementazione delle soluzioni possibili.

Il parco è già dotato di un sito web dedicato  www.parcoarcheologicodidatticofrancavilla.it, e di un’app dal titolo ArcheoSibaritide in grado di fornire una guida completa sull’area archeologica di Francavilla Marittima ed informazioni anche sugli itinerari dei castelli e dei parchi archeologici della Sibaritide. Inoltre lungo tutto il percorso dell’area parco sono distribuiti n. 100 QR code che attraverso l’APP ArcheoSibaritide richiamano le informazioni specifiche sulle aree visitate. 

Nell’area parco è presente anche un percorso tattile realizzato con 20 pannelli in braille, che descrivono le aree di maggiore importanza del sito archeologico, mentre un altro percorso riguarda la lavorazione dell’argilla ed il tatto di riproduzioni archeologiche di varie tipologie di materiali e strumenti (vasi, statuette, spade, scudi, lance, strumenti litici, riproduzione in misura ridotta del Cavallo di Troia).

Itineraria Bruttii onlus, ente gestore dei servizi didattici del parco, si propone di collaborare con tutte le associazioni di settore per migliorare sempre di più l’offerta culturale ed esperienziale rivolta alle utenze con abilità diverse, con necessità particolari o con difficoltà sensoriali, ma rendere tutti (abili e non abili) in grado di fruire a pieno del sito archeologico con l’adozione di soluzioni funzionalmente accessibili al maggior numero di utenti.